Salute e sicurezza nelle attività di autoriparazione

imgUn manuale dedicato alla salute e sicurezza nelle autofficine si sofferma su diversi rischi per la salute e sicurezza nelle diverse fasi di lavoro. Focus sullispezione con apertura del cofano e sullattività nella fossa di ispezione.

Vicenza, 31 Ott Il comparto delle autofficine è un comparto, come già messo in rilievo in precedenti articoli del nostro giornale, è un comparto composto spesso da un elevato numero di piccole aziende e caratterizzato dalla presenza di diversi fattori di rischio che possono essere legati, ad esempio, alle attrezzature, agli impianti, ai prodotti utilizzati e alle prassi lavorative.

Formazione sui rischi specifici dei lavoratori di officine e carrozzerie (Art. 37 D.Lgs. 81/08)

 Per tornare a parlare di prevenzione in questo settore, facciamo riferimento ad uno dei documenti di supporto alle aziende pubblicati sul sito dellULSS 6 di Vicenza.autofficina

Il documento con materiali elaborati da Celestino Piz, Roberto Bronzato, Renzo Segato, Flavio Vidale, Franco Zanin, Pierantonio Zanon (SPISAL ULSS n. 6 Vicenza) – costituisce uno strumento di verifica della situazione aziendale per valutare i rischi ed i provvedimenti di bonifica da adottareed una check list di autovalutazione per identificare i requisiti di salute e sicurezza in azienda che saranno oggetto di verifica da parte degli Operatori SPISAL in occasione degli interventi ispettivi programmati nel comparto”.banner4

Vengono presentati non solo i possibili fattori di rischio per la salute (malattie professionali) e la sicurezza (infortuni), ma anche gli interventi tecnici, organizzativi e procedurali da applicare per prevenire i rischi e ridurne le conseguenze.

 In Salute e sicurezza nelle autofficine. Manuale per la prevenzione nelle attività di autoriparazioneci si sofferma sui fattori di rischio in diverse fasi di lavoro:

– recupero in esterno degli autoveicoli guasti;

– accettazione degli autoveicoli;

– ispezione e diagnosi del veicolo tramite apertura del cofano;

– ispezione e diagnosi del veicolo dalla fossa di ispezione;

– ispezione e diagnosi tramite sollevamento del veicolo;

– collaudo del veicolo (revisione periodica di legge);

– analisi dei gas di scarico;

– interventi su motore e organi di trasmissione del moto;

– controllo e riparazione impianto frenante;

– interventi su sospensioni (ammortizzatori);

– sostituzione liquidi, filtri, candele;

– interventi su impianto elettrico, sostituzione e ricarica batterie;

– interventi sull’impianto di climatizzazione;

– interventi su carburatori, iniettori e pompe di alimentazione;

– interventi su airbag;

– lavaggio pezzi di motori e carburatori;

  • lavorazioni meccaniche alle macchine utensili, aggiustaggio, saldatura;